Home » Tutte le news » Il permesso di soggiorno per lavoro subordinato

Il permesso di soggiorno per lavoro subordinato

Il Permesso di Soggiorno per motivi di lavoro subordinato viene rilasciato ai cittadini stranieri extracomunitari che si trovano in Italia per svolgere un’attività lavorativa.

Lo straniero che ha fatto ingresso in Italia con un visto per lavoro deve presentarsi alla Prefettura competente territorialmente entro 8 giorni dal suo arrivo per firmare il Contratto di Soggiorno e ricevere i moduli necessari per l’invio del Kit Postale.

Per chi già risiede regolarmente in Italia il Governo Italiano prevede la possibilità di convertire in “lavoro subordinato” alcuni tipi di Permesso di Soggiorno:

– Permesso di Soggiorno per motivi di studio (solo dopo aver conseguito il titolo)
– Permesso di Soggiorno per motivi familiari
– Permesso di Soggiorno per assistenza minori
– Permesso di Soggiorno per minore età
– Permesso di Soggiorno per attesa occupazione
– Permesso di Soggiorno per motivi umanitari
– Permesso di Soggiorno per casi speciali


Per presentare domanda di rilascio o rinnovo del permesso di soggiorno è necessario inviare il Kit Postale recandosi presso l’Ufficio Postale più vicino che offra il servizio Sportello Amico.

La busta del Kit Postale deve contenere:

– i modelli 1 e 2 compilati con i dati personali e lavorativi dello straniero
– i documenti attestanti la disponibilità di un alloggio e l’esistenza del rapporto di lavoro


Il permesso ha validità due anni nel caso di lavoro a tempo indeterminato.
Nel caso di lavoro a tempo determinato scadrà al concludersi del contratto.

Prima di consegnare il Kit Postale è necessario acquistare una marca da bollo da 16,00 €.
Allo Sportello Amico dell’Ufficio Postale si dovranno pagare 80,46 € per la richiesta del permesso di soggiorno e 30,00 € per l’invio della busta.

A fine procedura verrà consegnata la ricevuta di rinnovo e il foglio dell’appuntamento in Questura per l’acquisizione dei dati biometrici (impronte e fotografia) e l’eventuale integrazione dei documenti.
La ricevuta di rinnovo ed il foglio di appuntamento devono essere conservati con cura e mostrati al personale della Questura il giorno dell’appuntamento.

Autore

  • Laureata in Studi Internazionali, curriculum migrazioni. Da anni impegnata nel volontariato, credo fermamente che tutti debbano avere facile accesso ai servizi primari e secondari del territorio.